Una dieta di partenza per una ex fat

Si perde spesso il conto di ciò che mangi e tendi alla monotonia? Allora è arrivato il momento di una dieta molto seria.

Allora da lunedì alla domenica, si inizia con una colazione salutare: caffè o tè,amari,con dolcificante o pochissimo zucchero; 150g di latte parzialmente scremato o 100g di latte intero o 125ml di yogurt magro,anche alla frutta; più 30g di un prodotto da forno con un contenuto calorico tra le 330 e le 430 cal. per 100g. Condimento da usare,5 cucchiani da tè di olio extravergine d’oliva in tutto,ogni tanto puoi sostituire 1 e o 2 cucchiaini di olio con la stessa quantità di un altro condimento tipo burro o maionese.

Le bevande sono molto importanti: almeno 1l e mezzo di acqua al dì,si può bere al massimo 3 caffè o 3 tè al giorno.

La frutta è importante,soprattutto se di stagione, 3 porzioni al dì, da gustare quando si vuole. Se si preferise, si può mangiare anche solo 2 frutti, con l’aggiunta di 125ml di yogurt magro. La verdura,utile per una dieta salutare. Va bene qualsiasi tipo di verdura,quanta se ne vuole e in qualsiasi momento.

Lo spuntino? Non può mancare. Nel pomeriggio, si può mangiare 30g di un prodotto da forno che abbia tra le 330 e le 430 calorie per 100g. Invece per il pranzo e la cena per tutti i giorni,ecco le regole: ogni giorno,sia a pranzo che a cena, si può mangiare 70g di pane o pasta o riso o cereali ,oppure 210g di patate o di gnocchi di patate. Si può variare il menù e tenere a mente che ci si può preparare dei panini e dei piatti unici. Nei sette giorni, ci si può dare alla pazza gioia ogni tanto,esattamente 4 extra alla settimana. Per far sì che la bilancia non se ne accorga, bisogna fare un po’ di attività fisica in più. Tra questi alimenti extra, ci sono: la pizza, una semplice margherita oppure un ortolana mangiata al posto di un pasto completo. Birra o vino: solo due volte a settimana. I dolci:il gelato,una volta alla settimana.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *