Si perde spesso il conto di ciò che mangi e tendi alla monotonia? Allora è arrivato il momento di una dieta molto seria.

Allora da lunedì alla domenica, si inizia con una colazione salutare: caffè o tè,amari,con dolcificante o pochissimo zucchero; 150g di latte parzialmente scremato o 100g di latte intero o 125ml di yogurt magro,anche alla frutta; più 30g di un prodotto da forno con un contenuto calorico tra le 330 e le 430 cal. per 100g. Condimento da usare,5 cucchiani da tè di olio extravergine d’oliva in tutto,ogni tanto puoi sostituire 1 e o 2 cucchiaini di olio con la stessa quantità di un altro condimento tipo burro o maionese.

Le bevande sono molto importanti: almeno 1l e mezzo di acqua al dì,si può bere al massimo 3 caffè o 3 tè al giorno.

La frutta è importante,soprattutto se di stagione, 3 porzioni al dì, da gustare quando si vuole. Se si preferise, si può mangiare anche solo 2 frutti, con l’aggiunta di 125ml di yogurt magro. La verdura,utile per una dieta salutare. Va bene qualsiasi tipo di verdura,quanta se ne vuole e in qualsiasi momento.

Lo spuntino? Non può mancare. Nel pomeriggio, si può mangiare 30g di un prodotto da forno che abbia tra le 330 e le 430 calorie per 100g. Invece per il pranzo e la cena per tutti i giorni,ecco le regole: ogni giorno,sia a pranzo che a cena, si può mangiare 70g di pane o pasta o riso o cereali ,oppure 210g di patate o di gnocchi di patate. Si può variare il menù e tenere a mente che ci si può preparare dei panini e dei piatti unici. Nei sette giorni, ci si può dare alla pazza gioia ogni tanto,esattamente 4 extra alla settimana. Per far sì che la bilancia non se ne accorga, bisogna fare un po’ di attività fisica in più. Tra questi alimenti extra, ci sono: la pizza, una semplice margherita oppure un ortolana mangiata al posto di un pasto completo. Birra o vino: solo due volte a settimana. I dolci:il gelato,una volta alla settimana.

Oli puri, vegetali, dalle innumerevoli proprietà salutari, alleati per la nostra bellezza.

Vediamo insieme i più importanti:

Olio di cocco: ricavato dalla polpa essicata della noce, contiene acidi grassi idratanti, emollienti e nutrienti per la pelle. Previene la secchezza mantenendo la pelle morbida. E’ anche un ottimo doposole. Ritarda l’incanutimento dei capelli, li rende lucidi, ne aumenta il volume e risalta lo splendore.

Olio di Mandorle Dolci: si ricava dalla spremitura a freddo delle mandorle dolci; è noto per le sue proprietà emollienti, antinfiammatorie ed elasticizzanti. Previene la cellulite e attenua le smagliature.

Olio di Calendula: il fiore di Calendula ha azione lenitiva e riepitelizzante, è utile per le pelli screpolate, arrossate o molto sensibili. Consigliato per ammorbidire i capezzoli delle gestanti.

Olio di Germe di Grano: si ricava spremendo a freddo, senza solventi, ilGerme di Grano. E’ ricchissimo di Vitamina E, ideale per dare tono alle pelli avvizzite, rassodare e prevenire le smagliature. Dona beneficio immediato ai capelli secchi, sfibrati e fragili.

Olio di Arnica di Montana:  l’olio ricavato dai fiori di Arnica è un ottimo aiuto in caso di distorsioni, contusioni e dolori muscolari. Applicare con un buon massaggio.

Olio di Iperico: si ottiene con la macerazione dei fiori di Iperico nell’olio al sole per un intero ciclo lunare. L’olio, energicizzante, è ideale massaggiato sulle zone colpite dai dolori reumatici e articolari.

Olio di Jojoba: è forse il più antico olio usato in America per il benessere della pelle e dei capelli. Le sue proprietà ammorbidenti ed idratanti curano anche ferite e scottature. Ha un alto potere di assorbimento, è ottimo anche per massaggi.

1 Individuare le caratteristiche della pelle: secca, mista o grassa?

Molte donne scelgono spesso cosmetici poco adatti al loro tipo di pelle. E’ facile, d’altronde,  sbagliare quando non si ha la possibilità di effettuare una diagnosi precisa. Per mantenere l’equilibrio cutaneo e non mettere in crisi l’identità dell’epidermide scegli ciò che più ti si adatta: usa latte detergente e tonico, attendi venti minuti. Premi dolcemente sul viso una velina e osserva che accade. Se la velina apparirà pulita e asciutta, significherà che la tua pelle è tendente al secco; parti “unte” in corrispondenza di naso, fronte e mento sveleranno una pelle mista; uniformemente unta corrisponderà a pelle grassa. Ora puoi scegliere il trattamento fatto su misura per le tue esigenze!

2 Quando usare creme antiage produce l’effetto opposto…

Usare cosmetici specificatamente ideati per pelli over quaranta… quando hai un’età inferiore, non è una buona idea! Spesso queste creme hanno formule molto potenti, se usate su pelli sbagliate, mandano in tilt l’epidermide. Oltretutto i principi che servono ad eliminare le rughe, non sono gli stessi che aiutano a prevenirle! Risultato… portafogli vuoto senza alcun risultato. Previeni le rughe tagliando nettamente il vizio del fumo, grosso nemico della pelle; non ti esporre mai al sole senza protezione solare e presta molta attenzione alla pulizia del viso; eliminare cellule morte aumenta la produzione di elastina e collagene.